Bangladesh, una nuova presenza salesiana a Dhaka per il futuro dei giovani emarginati

Paese
BANGLADESH
Stato progetto 
In corso
Obiettivo euro
€ 165.000

Il Bangladesh è un paese a maggioranza musulmana (90%). Tuttavia, fino ad ora, c'è un clima generale di tolleranza e accettazione di altre minoranze religiose come indù, cristiani e buddisti, anche se di tanto in tanto si segnalano episodi di violenza commessi dalla maggioranza sulle minoranze.
Anche Dakhinkhan è una zona della città di Dhaka a maggioranza musulmana, ma si possono trovare parecchi cristiani residenti in quest'area. Sono migrati in questa zona nel corso degli anni e hanno preso residenza data la disponibilità di alloggi più economici rispetto ad altri quartieri della città di Dhaka.
La principale occupazione della gente di quest'area sembra essere il piccolo commercio e l'impiego in lavori vari disponibili in città. In generale il livello economico della maggioranza delle persone è molto basso e non pochi di loro vivono in condizioni di miseria. Le baraccopoli non mancano in questa zona.

Dal punto di vista igienico-sanitario l'intera area versa in una situazione di grande degrado e abbandono.
Sul fronte educativo, le scuole statali sono inadeguate a soddisfare le esigenze della popolazione locale. Nella zona sono sorte diverse scuole private con indirizzo imprenditoriale. iscrivere i figli a queste scuole è piuttosto costoso. La gente è dell'opinione che una scuola gestita in modo efficiente, che impartisca un'istruzione buona e basata sui valori, a un prezzo accessibile, sia la maggior necessità della zona.
I cristiani di quest'area sono numerosi e appartengono per lo più alla classe operaia. La stragrande maggioranza sono lavoratori migranti, i cui stipendi sono appena sufficienti per pagare l'affitto della casa e mandare qualcosa nelle città d'origine per il sostentamento delle loro famiglie. per questo motivo non è possibile chiedere loro di contribuire con qualcosa di significativo per costruire un centro scolastico, educativo e formativo che alla fine sarà al loro servizio.

Il Progetto

Nel 2009 su richiesta del vescovo della diocesi di Mymensingh, i Salesiani di Don Bosco hanno aperto la loro prima presenza in Bangladesh in un luogo chiamato Utrail vicino a Birisiri e Durgapur nel distretto di Netrakona. La scelta di questo luogo è stata guidata dal fatto che questo distretto era uno dei più sottosviluppati del Bangladesh e che la popolazione cattolica aveva bisogno di urgenti cure pastorali. Da allora sono state avviate numerose attività per far crescere la vita di fede dei cattolici e per migliorare gli standard educativi dei bambini della località, indipendentemente dall'appartenenza religiosa.
La seconda presenza salesiana è stata aperta in un lontano villaggio chiamato Lokhikul nella diocesi di Rajshahi nel 2012. Qui ci sono varie attività come parrocchia, scuola, ostello, centro giovanile, ecc. 
La terza nascente presenza salesiana in Bangladesh è a Chalabon a Dakhinkhan, in Dhaka. Il terreno per questa nuova presenza è stato acquisito nell'ottobre 2017. Da allora qui si è lavorato molto per valorizzare il terreno al fine di renderlo adatto alle attività salesiane. Inizialmente fu costruita una cappella provvisoria per raccogliere i cattolici sparsi della zona. Successivamente, dopo aver ottenuto il benestare di tutte le autorità interessate, è stata avviata la costruzione di un edificio polivalente che servirà diverse attività educative e sociali.
Il progetto di una nuova presenza salesiana a Dacca si prefigge di:

  1. offrire opportunità e supporto  alla popolazione cattolica locale emarginata dalla cura pastorale e dalle attività specifiche condotte dai Salesiani di Don Bosco;
  2. diventare un punto di riferimento e di aggregazione per i giovani migranti, sia studenti che giovani lavoratori, provenienti da varie comunità tribali e minoritarie che accorrono a Dacca in cerca di opportunità, offrendo loro l'animazione educativa, sociale e spirituale;
  3. diventare una scuola per i bambini e gli adolescenti locali in quanto questa vasta area non sembra avere scuole di alto livello che offrano un'educazione integrale ai giovani.

Questa struttura sarà costituita da un'edificio di 3 piani per ospitare tutte le attività previste nel progetto.

La Fondazione Opera Don Bosco onlus ha accolto l'appello dei Salesiani del Bangladesh e si impegna a sostenere la costruzione di un piano dell'edificio per un costo totale di € 165.000,00.

AIUTACI A REALIZZARE QUESTO SOGNO: ANCHE UN PICCOLO CONTRIBUTO PUÒ FARE LA DIFFERENZA!!!

Guarda la Gallery
I nostri progetti nel mondo
Informazioni ai benefattori
Newsletter Iscriviti ora