Emergenza Sud Sudan

Paese
SUD SUDAN
Stato progetto 
In corso
Obiettivo euro
25000

Dopo la separazione tra i due stati del Nord (musulmano) e del Sud (70% cristiano), un milione e mezzo di profughi fuggiti dal Sud durante i 20 anni di guerra vivono nei campi profughi sparsi nelle vicinanze di Karthoum.

La maggioranza di questi sono cristiani che vorrebbero tornare nei loro paesi di origine nel Sud Sudan, ma non hanno i mezzi per poter iniziare il viaggio di migliaia di chilometri e con il rischio di cadere vittime delle scorribande dei numerosi ribelli senza controllo.

I salesiani hanno attivi diversi progetti, 3 nel Sudan del Nord e 4 nel Sudan del Sud, mentre nel Darfur per i cristiani non è possibile accedere.

Il Progetto

Nel Nord Sudan i salesiani hanno ricevuto dal Governo la gestione di un centro di formazione professionale che accoglie giovani di diverse età che hanno abbandonato le armi o che provengono dalle carceri minorili.

Nel Sud Sudan, dove i salesiani hanno maggiori possibilità di promuovere le proprie attività sociali, hanno ricevuto il compito di costruire scuole, formare insegnanti e, soprattutto, di attivare un programma di sviluppo educativo su tutto il territorio del Sud Sudan per bambini e ragazzi fin dai primi anni di vita.

ATTIVITA' NEI CAMPI PROFUGHI

  • Distribuzione acqua potabile 
  • Distribuzione pasti      
  • Vaccinazione     

 

UN DISPENSARIO PER JUBA

Costruzione di un dispensario medico gestito da 5 suore salesiane infermerie.

  • Costo dispensario prefabbricato con ambulatorio € 25.000
Guarda la Gallery
I nostri progetti nel mondo
Informazioni ai benefattori
Newsletter Iscriviti ora