20 febbraio 18 - Uno sguardo all'Ecuador e una speranza per i tanti Chicos de la calle

Si è da poco concluso il viaggio che ha portato don Giordano Piccinotti a visitare le Missioni Salesiane attive in Ecuador.

In questo Paese si stima che il 60% della popolazione sia povera e che il 30% dei bambini e degli adolescenti lavori, molto spesso senza andare a scuola. Tanti giovani si trovano a vivere completamente o parzialmente in strada, allontanandosi sempre di più dalle loro famiglie. La Fondazione da anni impiega ogni forza, tramite le Missioni Salesiane presenti in loco, nell'aiutare bambini e ragazzi, attualmente quelli aiutati dai benefattori della Fondazione sono circa 800, per un sostegno a distanza che si attesta attorno ai 220.000 euro circa.

Don Giordano, nei suoi giorni di permanenza in Ecuador, ha fatto visita all'opera salesiana per i ragazzi di strada, cosiddetti "Chicos de la calle", spostandosi poi a Talleres San Patricio, dove sorge un Centro formativo all'interno del quale la Formazione Professionale diviene uno strumento concreto per andare incontro a tanti ragazzi desiderosi di imparare un mestiere e trasformare il loro futuro. Ben più giovani invece, i più piccoli facenti parte del "Proyecto social - chicos de la calle", portato avanti da un gruppo di salesiani e collaboratori laici che ogni giorno si impegnano per dare speranza a questi piccoli grandi uomini e piccole grandi donne.

Per maggiori informazioni su come poter sostenere a distanza questi bambine e giovani vi inviatiamo ad accedere all'apposita sezione del sito.