26 novembre 19 - LA VOCE DI CESARE BULLO, SALESIANO AD ADDIS ABEBA

"Si può operare per il bene degli altri, soprattutto i giovani, solo se il tuo cuore non pone limiti alle tue azioni, alla realizzazione dei sogni che hai in mente"

Dopo quasi 60 anni di esperienza in Etiopia, Cesare Bullo ci porta buone notizie sull'andamento dei progetti.
Le opere salesiane crescono grazie al contributo economico e alla vicinanza spirituale dei tanti benefattori che attraverso la Fondazione Opera Don Bosco onlus di Milano stanno permettendo la realizzazione di tanti grandi progetti. Negli ultimi tempi stiamo ponendo grande attenzione alla “qualità educativa” con particolare attenzione al settore della formazione tecnica e professionale.

Abbiamo più che mai capito che, al di là della retorica, bisogna darsi da fare nel far comprendere ai giovani i pericoli che corrono ad attraversare irregolarmente i confini del proprio Paese per emigrare e cadere vittime dei trafficanti di esseri umani. Nel concreto, andiamo oltre la sensibilizzazione: offriamo concreti percorsi formativi per inserirsi nel mondo del lavoro ed essere protagonisti nel costruire il proprio futuro e quello dell’Etiopia.

Proprio per questo motivo, grazie alla collaborazione continua con la Fondazione Opera Don Bosco onlus, abbiamo potuto attivare nuovi laboratori per i corsi professionali a Mekanissa, Adwa e Makallé e, in alcuni casi, creare collaborazioni significative con aziende italiane presenti anche nel mercato etiope”.